Contatta la segreteria

Organi collegiali

ORGANI COLLEGIALI

La scuola italiana si avvale di organi di gestione, rappresentativi delle diverse componenti scolastiche, interne ed esterne alla scuola, come, ad esempio, studenti e genitori.
Questi organismi a carattere collegiale sono previsti a vari livelli della scuola (classe, istituto) e del territorio (distretto, provincia e nazionale).
I componenti degli organi collegiali vengono eletti dai componenti della categoria di appartenenza; i genitori che fanno parte di organismi collegiali sono, pertanto, eletti da altri genitori.
La funzione degli organi collegiali è diversa a seconda dei livelli di collocazione: è consultiva e propositiva a livello di base (consigli di classe e interclasse), è deliberativa ai livelli superiori (consigli di circolo/istituto, consigli provinciali).

Il consiglio d'istituto della Scuola Elisabetta Renzi è stato eletto nell'A.S. 2018-20.

Attribuzioni del Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto, nei limiti delle linee di indirizzo fornite dall’ente gestore della scuola e nel rispetto delle scelte didattiche definite dal Collegio dei Docenti, su proposta del dirigente scolastico:

  1. Delibera il regolamento relativo al proprio funzionamento
  2. Adotta il Piano Triennale dell'Offerta Formativa (P.T.O.F.), elaborato dal Collegio dei Docenti.
  3. Delibera il regolamento scolastico, su proposta del Collegio dei Docenti
  4. Stabilisce gli adattamenti del calendario scolastico in relazione alle esigenze ambientali e derivanti dal P.T.O.F, nel rispetto delle funzioni in materia di determinazione del calendario scolastico esercitate dalle Regioni a norma dell'articolo 138, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
  5. Approva i criteri generali per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche e extrascolastiche, con particolare riguardo alle visite guidate e ai viaggi d’istruzione.
  6. Esercita le funzioni in materia di sperimentazione e aggiornamento previste dal Decreto del Presidente della Repubblica dell’8 marzo 1999 N. 275 “Regolamento Autonomia” e dagli articoli 276 e seguenti del decreto legislativo n° 297 del 16 aprile 1994 “Testo unico delle disposizioni legislative in materia d'istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado”.
  7. Approva la partecipazione della scuola ad accordi e convenzioni per il coordinamento di attività di comune interesse che coinvolgono, su progetti determinati, più scuole, enti, associazioni del volontariato e del privato sociale, in particolare l’Associazione Amici della Scuola Renzi.  

Riferimento normativo art. 8 del Decreto Legislativo 297/1994.